Salmone marinato al Gravadlax

Finalmente dopo tante prove, sono riuscita a preparare questo Salmone marinato al Gravadlax, o meglio alla svedese, aromatizzato al limone, pepe bianco e menta fresca. In Svezia hanno perfezionato l’arte di salare il pesce per fare il famoso gravadlax . Usate filetti di salmone non spellati, io ho utilizzato la parte finale della coda. Se non vi sentite sicuri nel tagliarlo, fatelo fare dal vostro pescivendolo. Una volta preparati, si conservano in frigorifero per 2 giorni. Messi sotto sale e zucchero, i filetti di salmone perderanno la loro acqua e permetterà all´aroma delle varie spezie di penetrare al cuore dell’ alimento. Diminuendo la quantità di acqua inibirete i batteri. Tempi e quantità di sale sono da calcolare in base al peso o alla grandezza del filetto di salmone. Per aiutare l’eliminazione dell’acqua e far penetrare i sapori, poggiate un peso sopra il filetto, come un barattolo di conserva.

Storia e origini

La ricetta originale, prevede l’utilizzo dell’aneto che dona al salmone un gusto fresco, ma personalmente preferisco la menta. Questa ricetta che ha origini scandinave, trasportate in america, e rese famose da magnifiche colazioni a base di Bagel e salmone; Sono molto orgogliosa del risultato, spero piaccia anche a voi! Se volete tutti i passaggi, continuate a leggere…..

Salmone marinato al Gravadlax : ingredienti e procedimento

Per 4/6 persone

difficoltà bassa

tempi di preparazione 10′ + 3 giorni di marinatura

tempi di cottura —-

Ingredienti

  • 400 grammi di salmone fresco parte finale
  • 50 grammi di sale
  • 80 grammi di zucchero
  • 1 cucchiaino di aglio in polvere
  • 1/2 cucchiaino di peperoncino in polvere
  • 2 foglie di menta fresca
  • 1 limone bio
  • aneto, pepe bianco, q.b.

Preparazione

In una ciotola capiente mischiate il sale e lo zucchero;

sale e zucchero

Grattugiateci sopra la buccia del limone,;

sale, zucchero e buccia di limone grattugiata

Aggiungete l’aglio, il peperoncino in polvere;

peperoncino e aglio in polvere

Quindi, lavate il salmone e tamponatelo per eliminare l’acqua in eccesso;

Poggiatelo con la pelle verso il basso e ricoprite con gli altri odori: menta, pepe bianco e aneto (non massaggiate la carne, poiché si potrebbe rovinare);

Adesso, ricoprite con il sale e lo zucchero, poggiandoci sopra un panno carta per assorbire l’umidità e coprite con un foglio di carta alluminio e poggiateci sopra un peso;

Lasciate marinare per 3 giorni, girando ogni 12 ore finché il condimento non sarà penetrato nella polpa;

Tagliate trasversalmente in diagonale a fette sottili il filetto di salmone marinato al gravadlax;

Infine, servite con limone e menta tritata.

salmone affumicato

Buon appetito!

(Visited 1 times, 1 visits today)

direecondire

Ciao sono Claudia, Siciliana, sposata con Salvatore e madre di due splendidi bambini. Tra i vari impegni quotidiani, cerco di ritagliare un po' di tempo per la cucina, la mia passione, che mi è stata trasmessa con amore da mia madre, bravissima cuoca. Attraverso la condivisone delle mie ricette quotidiane cercherò di offrire una guida per tutti coloro che vorranno accostarsi ad una cucina semplice, pratica e casalinga.

Add Your Comment