Tagliolini al Tartufo Bianco la ricetta del primo da re

Tagliolini al Tartufo Bianco pregiato o tuber magnatum Pico

I tagliolini al Tartufo Bianco, è un primo pregiato e perfetto per i nostri invitati, risulta un piatto raffinato e goloso; una pasta semplice da preparare, e dal profumo e il sapore inconfondibile.
Pochi ingredienti, compongono questo piatto, ecco perché l’acquisto della materia prima, è fondamentale per questa ricetta. Il tartufo è l’ingrediente principale: ecco perché abbiamo, acquistato il Tartufo Bianco Pregiato, dal sito IlTartufo.com, sito specializzato sui tartufi.

Tartufo Bianco di Alba e le sue caratteristiche


BLOCKQUOTE=“È un tubero delicato e prezioso, bastano poche attenzioni per esaltarne il suo profumo unico: poche accortezze sia al momento di cucinarlo, sia al momento della conservazione.
I Tagliolini al Tartufo Bianco sono un primo da re, nella loro semplicità.” Quando dobbiamo consumare il tartufo, va eliminato tutto il terriccio che lo ricopre, con delicatezza e molta attenzione; quindi possiamo affettarlo con l’apposito attrezzo taglia tartufi, molto sottilmente. Eseguite questa operazione solo poco prima di cucinarlo, per non fargli perdere il suo prezioso aroma.

Per questa ricetta, abbiamo usato il tartufo bianco pregiato e fresco, potete anche utilizzare il tartufo nero scorzone, se non è una cena particolarmente formale.

Il tartufo è un fungo ipogeo, ovvero un fungo sotterraneo, dal latino Tuber significa, “escrescenza di terra”, un nome perfetto, che ricorda, il suo aspetto spesso irregolare e che nasce, sotto terra.
I tartufi, nascono spontaneamente in simbiosi, in particolare con alcuni alberi, come le querce, e sono “trovati” dai tartufai e dai loro eccezionali cani da tartufo.
Il tartufo di Norcia è nero, mentre quello bianco, è conosciuto anche come tartufo bianco d’Alba, e nasce dalle terre piemontesi del Roero e delle Langhe.

Preparazione dei tagliolini al tartufo bianco

I tagliolini al tartufo bianco, come dicevamo, richiedono pochi passaggi, si lessa la pasta all’uovo, si scola al dente, nel frattempo pulire con cura il nostro tubero bianco, farelo a fettine molto sottili, e mettere in padella con una noce di burro, (NB: una parte lasciala per le decorazioni del piatto finali). Ecco i passaggi fondamentali per preparare la pasta al tartufo
bianco,
ora li vedremo meglio.

Durata: 40/50 min 

Livello: Facile 

Dosi: 4 persone

Calorie: 439Kcal a porzione

Ingredienti

  • Ecco gli ingredienti per i nostri tagliolini al Tartufo Bianco:
  • Tartufo bianco prezioso 80g.
  • Pasta all’uovo 250g
  • Aglio in camicia, uno spicchio
  • Olio extravergine di oliva (EVO)
  • Burro 40 g
  • Sale fino q.b

COME PREPARARE IL PRIMO AL TARTUFO BIANCO

Per preparare questa gustosa ricetta, dobbiamo prima procedere alla pulizia accurata con l’acqua fredda, e con molta delicatezza, eliminiamo l’eccesso di terra presente sul tubero;

Ora con l’ausilio, di un pennellino con le setole semidure, possiamo spazzolarlo, per togliere le tracce di terra eventualmente rimaste e infine, va asciugato con molta cura e delicatezza, con un panno morbido.
Con l’aiuto del coltellino da tartufi, tagliamolo a fettine molto sottili e mettiamole in una ciotola di vetro. Prendiamo, quindi, una padella antiaderente, e versiamo un filo di olio (EVO) al suo interno
e mettiamo anche il burro a sciogliere con l’olio. Leviamo all’aglio, la pellicina bianca, o camicia e togliamo all’ interno dello spicchio, anche il
germoglio;

Quindi mettiamolo in padella, dove abbiamo sciolto in precedenza, il burro e l’olio e facciamolo rosolare delicatamente, per qualche breve minuto. Ora, con l’aiuto di una pinza togliamo l’aglio e versiamo le lamelle del prezioso Tartufo Bianco e togliamo subito, la padella dal fuoco.

Teniamo da parte qualche lamella di tartufo, per la presentazione finale del nostro primo piatto.

Lasciamo insaporire e mescoliamo con un cucchiaio, tutto il condimento, sempre lontano dal fuoco.

Portiamo l’acqua a bollore e versiamoci la pasta all’uovo, solo per qualche minuto perché andrà scolata al dente;

In questa fase ricordate di mettere da parte, un po’ di acqua salata, che potrà tornarci utile per mantecarla. Possiamo quindi versare la pasta, nel
condimento che abbiamo in precedenza preparato.

Giriamo il tutto con molta delicatezza, con l’aiuto di cucchiaio e una forchetta, e se serve possiamo aggiungere l’acqua di cottura, che avevamo messo da parte, utile per creare la cremina, indispensabile per legare il tutto;

Prendiamo un piatto da portata e impiattiamo, appoggiamo in
cima alla pasta le nostre scaglie di tartufo bianco, che daranno una spinta notevole, al nostro piatto.

CONSERVAZIONE-CURIOSITA’-CONSIGLI SUL TUBER
MAGNATUM PICO

  1. Se non prepariamo subito, i tagliolini all’uovo ci sono due regole, fondamentali, per la conservazione del nostro tartufo bianco:
  2. Essendo un tubero delicato, si conserva per circa 6/7 giorni, in un luogo fresco e al buio, avvolto in una garza di cotone e chiuso in un barattolo ermetico di vetro.
  3. Pulirlo delicatamente, sotto l’acqua corrente fredda, prima di mangiarlo e finire la pulizia, con l’aiuto di un pennello dalle setole semidure.

PREZZO TARTUFO BIANCO

Il prezzo del tartufo per 20 grammi, è di circa 80/100€. Il giro di affari, a livello nazionale Italiano, tra il tartufo fresco trasformato e la sua conservazione, si aggira intorno ai 500 milioni di euro annui.


CITE= “Ecco perché si parla di “oro bianco”, nel 2016 furono venduti circa 500kg di Tartufo Bianco d’Alba.

 

(Visited 1 times, 1 visits today)

direecondire

Ciao sono Claudia, Siciliana, sposata con Salvatore e madre di due splendidi bambini. Tra i vari impegni quotidiani, cerco di ritagliare un po' di tempo per la cucina, la mia passione, che mi è stata trasmessa con amore da mia madre, bravissima cuoca. Attraverso la condivisone delle mie ricette quotidiane cercherò di offrire una guida per tutti coloro che vorranno accostarsi ad una cucina semplice, pratica e casalinga.

Add Your Comment