Pasta col nero di seppia

La pasta con nero di seppia o pasta co niuru de sicci (traduzione in siciliano) è un piatto che si ama al primo assaggio o non si riesce proprio a mangiarlo, non per il gusto ma per il colore che assume la pasta. Io trovo molto divertente vedere i bambini con le labbra tutte unte. Mio padre non ne vuole proprio sapere di assaggiarla, abbiamo provato per anni a fargliela assaggiare, ma non c’è stato verso, ha sempre rifiutato. Non sa cosa di perde! Noi invece, facciamo festa ogni volta che troviamo una bella seppia dal pescivendolo, infatti troverete alcune ricette a base di seppia, ( cliccando sulla parola seppia ), sul blog, ma questa è la mia preferita e la cucino sempre come mi ha insegnato mia madre, con il concentrato di pomodoro e la cipollina come base del soffritto. Ogni volta che mia sorella, che vive all’estero, viene a trovarci è un piatto che faccio, adoro vedere la sua espressione quando le dico che le ho preparato questo piatto! Siete pronti a sporcarvi con me?

Pasta col nero di seppia: ingredienti e procedimento

Per 4 persone

Difficoltà media

Tempi di preparazione 20′

Tempi di cottura 30′

Ingredienti

  • 2 seppie fresche
  • 3/4 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 1 cipollina fresca
  • sale q.b.
  • olio evo
  • 1/2 bicchiere vino bianco
  • spaghetti o linguine

Preparazione

  1. In un pentolino versate dell’olio e aggiungete la cipollina fresca tagliata finemente, fate stufare e appena si sarà imbiondita aggiungete il concentrato di pomodoro;

2. Insaporite con sale e pepe;

3. Nel frattempo pulite le seppie eliminando gli occhi, il becco e le interiora compreso l’osso centrale;

4. Tagliate a pezzi la seppia e aggiungetela al sugo di pomodoro;

5. Sfumate con il vino e fate evaporare;

6. Aggiungete la sacca del nero che romperete con l’aiuto di una forbice;

7. Lasciate cuocere le altri 5/10 minuti, quando il sugo si farà leggermente ristretto spegnete il fuoco;

8. In una pentola capiente portate a bollore dell’acqua leggermente salata e cuocete gli spaghetti per il tempo indicato;

9. Scolate la pasta e versatela in un recipiente capiente, così da porter mescolare il tutto più facilmente;

Portate in tavola completando con un filo d’olio.

Buon appetito!

(Visited 61 times, 1 visits today)

direecondire

Ciao sono Claudia, Siciliana, sposata con Salvatore e madre di due splendidi bambini. Tra i vari impegni quotidiani, cerco di ritagliare un po' di tempo per la cucina, la mia passione, che mi è stata trasmessa con amore da mia madre, bravissima cuoca. Attraverso la condivisone delle mie ricette quotidiane cercherò di offrire una guida per tutti coloro che vorranno accostarsi ad una cucina semplice, pratica e casalinga.

Add Your Comment