Calamarata al nero di seppia

Oggi per pranzo si mangerà Calamarata al nero di seppia che ho arricchito utilizzando la parte detta mantello come guarnizione. Questo piatto è tra i preferiti dalla mia famiglia, ho preparato tante volte questo piatto, l’ho sempre fatto come mi ha insegnato la mia mamma, con il concentrato di pomodoro e la seppia cotto all’interno del sugo. Questa volta ho modificato un po’ ricetta e posso dire che il risultato è davvero ottimo! Altra modifica è il formato di pasta che in casa mia è solo linguine, ma avendo acquistato in un pastificio la calamarata fresca o mezzi paccheri e non sono riuscita a resistere.

Così ho combinato questi due prodotti di eccellenza in un solo piatto! Questo formato di pasta che ha origini partenopee, deriva dal fatto che una volta preparata la pasta, gli anelli di calamaro tendono a mimetizzarsi nel piatto, e da qui il nome dato al formato di pasta.

Seguitemi per conoscere queste versione di sugo al nero di seppia e a farvi una bella scorpacciata!

Calamarata al nero di seppia: ingredienti e procedimento

Per 4 persone

difficoltà media

tempi di preparazione 15′

tempi di cottura 20′

Ingredienti

  • 6/7 seppie di piccola dimensione
  • 50 ml di passata di pomodoro rustica
  • 20 ml di vino bianco o gin
  • 1 cipollina
  • 100 ml di brodo vegetale o di pesce
  • 500 grammi di pasta formato calamarata
  • sale q.b.

Preparazione

Lavate le seppie che avrete fatto pulire al pescivendolo a cui avrà tolto gli occhi e il becco e le parti interne e conservato le sacche di nero a parte;

In una padella fate soffriggere la cipollina e quando sarà appassita aggiungere la passata di pomodoro rustica;

Salate e aggiungete il nero, rompete l’involucro e mischiate con la passata di pomodoro;

Sfumate con il vino e aggiungete i tentacoli e le parti superiori della seppia;

Calamarata al nero di seppia

Aggiungete il brodo e fate cuocere per 10 minuti a fuoco basso;

Portate a bollore dell’acqua salata e cuocete la pasta per il tempo indicato;

Adesso prendete la seppia e incidetela leggermente in modo da formare una griglia, scaldate dell’olio con uno spicchio d’aglio e cuocetele per alcuni minuti da entrambi i lati;

Calamarata al nero di seppia
Calamarata al nero di seppia

Scolate la pasta e amalgamatela con il nero, impiattate e guarnite con la seppia in purezza.

Calamarata al nero di seppia

Buon appetito!

(Visited 1 times, 1 visits today)

direecondire

Ciao sono Claudia, Siciliana, sposata con Salvatore e madre di due splendidi bambini. Tra i vari impegni quotidiani, cerco di ritagliare un po' di tempo per la cucina, la mia passione, che mi è stata trasmessa con amore da mia madre, bravissima cuoca. Attraverso la condivisone delle mie ricette quotidiane cercherò di offrire una guida per tutti coloro che vorranno accostarsi ad una cucina semplice, pratica e casalinga.

Add Your Comment