Pasta 5 buchi al ragù

La pasta 5 buchi al ragù è il primo piatto in assoluto più caratteristico del carnevale Catanese e non solo ormai, visto che questo formato di pasta viene utilizzato ormai in tutta la Sicilia. Non esiste giovedì grasso senza avere in tavola questo gustosissimo e ricchissimo primo piatto. Parlare del condimento poi, posso assicurare che solo a descriverne la preparazione si rimane sazi, che squisitezza. Si prepara utilizzando molti tagli del maiale, dal macinato alle puntine alla cotenna, passando per la salsiccia,
per questo il ragù risulta molto saporito, si utilizza anche il macinato di manzo, ma personalmente non l’ho utilizzato. Diciamo che non si prepara tutti i giorni un ragù così, io per non farmi mancare nulla ho aggiunto le parti finali del parmigiano, per dare una marcia in più!

Pasta 5 buchi al ragù: ingredienti e procedimento

Per 6/8 persone

difficoltà : media

Tempi di preparazione 10′

Tempi di cottura: 3 ore

Ingredienti

  • 500 grammi di macinato di suino e/o di manzo
  • 200 grammi di salsiccia condita
  • 100 grammi di cotenna depilata
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1/2 gambo di sedano
  • 1 litro di passata di pomodoro
  • 50 grammi di doppia concentrato di pomodoro
  • sale q.b.
  • 2 foglie di alloro
  • pepe e peperoncino q.b.
  • 150 grammi di piselli freschi o surgelati
  • 1/2 bicchiere di vino rosso
  • olio q.b.
  • 2/3 finali di di parmigiano (facoltativo)

Procedimento

  1. Lavate, pelate e tagliate la cipolla, la carota e il sedano a piccoli pezzi;

2. In una pendola capiente, aggiungete un paio di cucchiai di olio e versate le verdure che farete insaporire per qualche minuto;

3.Aggiungete il macinato e fate cuocere per 10 minuti rimestandolo spesso;

4. Sfumate con il vino e fate evaporare completamente;

5. Aggiungete il doppio concentrato e sistemate di sale, pepe e un pizzico di peperoncino;

6. Completate versando la passata di pomodoro e 1/2 litro d’acqua, la salsiccia senza il suo budello e la cotenna;

7. Appena inizierà a sobbolire aggiungete oltre l’alloro, i finali del parmigiano, cuocete a fuoco basso per due ore;

8. Quindi a metà cottura aggiungete i piselli e completate la cottura fino a che il ragù risulti denso;

9. Ultimata la cottura, eliminate l’alloro e i finali di parmigiano che ormai avranno rilasciato tutto il loro sapore e lasciate riposare il sugo per almeno mezz’ora;

10. Portate a bollore dell’acqua leggermente salata e cuocete la pasta per il tempi indicato;

Infine, condite la pasta con il ragù e completate a piacere con una bella spolverata di parmigiano;

Buon appetito e buon giovedì grasso!

(Visited 149 times, 3 visits today)

direecondire

Ciao sono Claudia, Siciliana, sposata con Salvatore e madre di due splendidi bambini. Tra i vari impegni quotidiani, cerco di ritagliare un po' di tempo per la cucina, la mia passione, che mi è stata trasmessa con amore da mia madre, bravissima cuoca. Attraverso la condivisone delle mie ricette quotidiane cercherò di offrire una guida per tutti coloro che vorranno accostarsi ad una cucina semplice, pratica e casalinga.

Add Your Comment