Chiacchere all’arancia

Il periodo di febbraio è ricco di eventi, tra la festa di S. Agata, S. Valentino e il carnevale non si finisce più di preparare dolci. Infatti dopo le olivette di S. Agata, la mini rainbow e i cioccolatini, adesso tocca alle chiacchere o frappe, galani, o bugie. In base alla regione italiana in cui vengono preparate, cambiano il proprio nome, ma rimangono sempre il dolce tipico per il periodo di carnevale. Sono delle sfoglie di pasta fritte, come vuole la ricetta classica, anche se sono ottime al forno, spesso glassate con del cioccolato o semplicemente cosparse di zucchero a velo. Questi fragranti dolci hanno una storia che parte dall’antica Roma, quando venivano preparati dei dolci fritti nel grasso, durate il periodo del calendario romano che corrispondeva al carnevale della chiesa Cattolica. Posso confessarvi, che è la prima volta che prepara le chiacchere all’arancia, e sono molto soddisfatta del risultato. I bambini non sono riusciti a fermarsi e in meno di 10 minuti sono scomparse. Per fortuna che ne avevo messo da parte qualcuna per mio marito! così è riuscito ad assaggiarle anche lui. Vi lascio la ricetta e spero che vi piacciano come sono piaciute ai miei figli…

Chiacchere all’arancia : ingredienti e procedimento

Difficoltà bassa

Tempi di preparazione 40′

tempo di cottura 20′

Ingredienti

  • 300 grammi di farina oo
  • 50 di zucchero
  • 25 di burro
  • 4 uova
  • 1 arancia non trattato o essenza di arancia
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 100 grammi di zucchero a velo

Preparazione

  1. Su un piano disponete la farina;

2. Aggiungete lo zucchero;

3. Rompete un uovo intero e 3 tuorli;

4. Versate il burro, grattugiate l’arancia e aggiungete il vino poco per volta;

5. Lavorate bene l’impasto fino a ottenere una pasta morbida;

6. Lasciate riposare per circa 20 minuti;

7. Stirate con il mattarello un foglio di pasta sottile;

8. Tagliate la pasta in rettangoli non troppo stretti e incideteli al centro;

9. In una padella profonda, fate scaldare l’olio di semi;

10. Friggete le chiacchere fino a che non saranno ben gonfie e dorate;

11. Scolatele su di un foglio di carta assorbente;

12. Lasciate raffreddare e spolverate di zucchero a velo.

Buon appetito!

(Visited 1 times, 2 visits today)

direecondire

Ciao sono Claudia, Siciliana, sposata con Salvatore e madre di due splendidi bambini. Tra i vari impegni quotidiani, cerco di ritagliare un po' di tempo per la cucina, la mia passione, che mi è stata trasmessa con amore da mia madre, bravissima cuoca. Attraverso la condivisone delle mie ricette quotidiane cercherò di offrire una guida per tutti coloro che vorranno accostarsi ad una cucina semplice, pratica e casalinga.

Add Your Comment